IL Venerdì Santo a Palermo

Palermo, città capoluogo della Sicilia, con i suoi oltre 650.000 abitanti può considerarsi una vera e propria metropoli, con vie ordinariamente martoriate da un traffico che definire caotico è poco e che mal si conciliano con l’idea di una processione della Settimana Santa fra di esse.

Tuttavia in questa città il culto a Maria SS. Addolorata è così forte che nella sola giornata del Venerdì Santo si svolgono ben 14 processioni, tutte composte dalla Vergine al seguito di un simulacro del Cristo Morto giacente in una bara.
Queste processioni si snodano comunque principalmente nel centro storico e nelle periferie e vengono sempre organizzate da Confraternite.
A queste tradizionali processioni se ne aggiungono altre a carattere parrocchiale, generalmente consistenti in una “Via Crucis”, fino a raggiungere il numero di quasi una quarantina in tutta la città, dalle ore 15,00 circa fino alle ore 22,00; i primi cortei sono rappresentati tutti dalle processioni della Addolorata e del Cristo Morto che partono dalle sedi delle Confraternite organizzatrici, subito dopo lo svolgimento della funzione della Adorazione della Croce che viene liturgicamente definita come “in morte Domini”.
Per guardare le fotografie clicca la galeria